SEMrush, una marcia in più con SEO Ideas

SEMrush, una marcia in più con SEO Ideas
30 dicembre 2015 SEO 0 Comments

SEMrush, una marcia in più con SEO Ideas

Un paio di mesi fa è stato lanciato il nuovo strumento di SEMrush, SEO ideas, ora disponibile in 14 lingue e arricchito da nuove funzionalità, tra cui un utile tool di statistiche. Lo strumento SEO ideas, come suggerisce la parola stessa, permette di scovare idee e spunti per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca per le chiavi selezionate. SEO ideas va dunque ad affiancarsi ai tool preesistenti per la gestione di un progetto, Site Audit e Position Tracking, utili rispettivamente ad individuare errori di varia entità all’interno del sito e a tracciare il posizionamento delle keywords nel tempo.

Site Audit, in particolare, fornisce un punteggio (una percentuale compresa per l’appunto tra 0 e 100) in base agli errori eventualmente presenti nel sito. A titolo d’esempio: link ‘rotti’, meta tags eccessivamente lunghi, link interni che contengono l’attributo nofollow, immagini prive dell’attributo Alt e così via. Gli errori, naturalmente, vengono classificati in base alla gravità e concorrono a costituire il punteggio finale.
Position Tracker, invece, ci aiuta a verificare il posizionamento per le parole chiave specificate.
Non abbiamo citato, infine, il Social Media tool che consente di monitorare l’andamento delle pagine social, dal punto di vista dell’audience e dell’interazione.

SEO IDEAS: FOCUS SUL CONTENUTO

E veniamo ora a SEO ideas: il nuovo strumento, come abbiamo detto, fornisce spunti utili per migliorare il posizionamento del proprio sito, intervenendo sia all’interno del sito stesso (ottimizzazione on site) sia all’esterno (linkbuilding). Per poter utilizzare SEO ideas è necessario dapprima verificare il posizionamento con il tool Position Tracking. Sulla base delle impostazioni scelte (keywords, location, device utilizzato e dominio/sottodominio da monitorare), SEO ideas sarà in grado di fornire suggerimenti utili, analizzando opportunamente i nostri concorrenti.
Il funzionamento di SEO ideas è in effetti molto semplice: SEMrush analizza le SERP relative alle parole chiave selezionate e individua i competitors che si posizionano nelle prime 10 posizioni. Dopodiché analizza i contenuti e i link in entrata di ognuno dei concorrenti, generando così idee e suggerimenti per rendere il sito esaminato più simile a quelli dei competitor dal punto di vista, per esempio, della keyword density o della lunghezza dei testi o del profilo di backlink.

Ma vediamo nel dettaglio come impostare opportunamente il tool di Position Tracking e successivamente SEO ideas. Dapprima, bisognerà scegliere il dominio o il sottodominio da analizzare, successivamente si dovrà selezionare il Paese (ed eventualmente la regione e la città) e il device (desktop, cellulare o tablet).

 

Ciò è molto utile se si sta analizzando, per esempio, una chiave geolocalizzata o un servizio per il quale il traffico mobile è decisivo (ad esempio, il sito di un ferramenta o di un fabbro per la chiave “pronto intervento fabbro”).
Nella schermata successiva sarà possibile scegliere i competitors in base a quelli proposti da SEMrush oppure aggiungerli manualmente. È importante notare che l’analisi successiva, fornita dal tool SEO ideas, non si baserà sui concorrenti individuati da noi ma su quelli che si posizionano meglio per le SERP relative alle keywords di nostro interesse.

Infine, bisognerà selezionare le parole chiave per le quali vogliamo monitorare il posizionamento e, successivamente, ricevere suggerimenti per migliorare il relativo ranking. È possibile inserirle manualmente, oppure ricavarle da Google Analytics o ancora dal database di SEMrush.

Una volta verificato il posizionamento sarà possibile lanciare SEO ideas: l’aspetto più interessante è probabilmente la definizione di opportune landing page e relative parole chiave per le quali si desidera ottimizzare la pagina prescelta (home page o pagina interna al sito).

Sulla base delle landing selezionate, SEO ideas presenterà diverse idee di ottimizzazione, raggruppate in quattro categorie (strategy, content, backlinks e technical issues) per ognuna delle pagine scelte. Particolarmente utili sono i suggerimenti relativi al contenuto: SEMrush, infatti, analizza nel dettaglio e confronta opportunamente il contenuto del sito in esame con quelli dei competitors già posizionati al fine di ricercare pattern da poter replicare con successo.


SEO ideas, in particolare, individua la keyword density all’interno del tag H1 e dei meta tags (description e title) confrontando tali percentuali con quelle dei concorrenti. Inoltre, viene fatta un’accurata analisi del contenuto del tag body, evidenziando eventuali parole chiave correlate, già utilizzate con successo dai competitors.

L’analisi dei backlink, infine, consente di valutare le ancore e i domini che linkano i siti dei nostri competitors, così da lanciare un’adeguata campagna di digital PR con l’obiettivo di acquisire link autorevoli.

Le statistiche di SEO ideas permettono di monitorare, nel tempo, il processo di ottimizzazione delle landing page e il posizionamento delle relative parole chiave nelle prime 10 pagine di Google.

Insomma, vale davvero la pena di dare un’occhiata al nuovo tool di SEMrush, uno strumento utilissimo non soltanto ai neofiti e ai principianti ma anche a chi vanta una lunga esperienza, perché – come i consulenti SEO amano ripetere spesso – l’analisi dei competitors diretti è SEMPRE fondamentale e può fornire ottimi spunti e margini di miglioramento.

Salva

Salva

Salva

Salva

Summary
SEMrush, una marcia in più con SEO Ideas
Article Name
SEMrush, una marcia in più con SEO Ideas
Description
SEO ideas, il nuovo tool di SEMrush, offre suggerimenti utili per l'ottimizzazione di landing page e per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca.
Author
Publisher Name
Alessia Martalò
Publisher Logo
Share:

0 Comments in "SEMrush, una marcia in più con SEO Ideas"

Vuoi farci sapere cosa ne pensi?

La tua e-mail non verrà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Lascia un commento

Privacy Policy


Place your text here